Comune di Calto

Benvenuto nel sito del Comune di Calto

Erogazione di voucher lavoro

Stampa  E-mail 

COMUNE DI CALTO (RO)

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI PADOVA E ROVIGO

REALIZZAZIONE DI INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL'OCCUPAZIONE

Erogazione di voucher lavoro

Le domande possono essere presentate a partire da VENERDÌ 2 DICEMBRE 2016 ed entro LUNEDÌ 19 DICEMBRE 2016

VEDI IL BANDO

Lunedì 05 Dicembre 2016 08:06
 

BANDO PER L'ASSUNZIONE

Stampa  E-mail 

BANDO PER L’ASSUNZIONE DI N. 1 UNITA’ DI PERSONALE

A TEMPO PARZIALE E DETERMINATO DI 18 ORE SETTIMANALI

CATEGORIA C1- ISTRUTTORE, AREA AMMINISTRATIVA-FINANZIARIA

VEDI AVVISO

VEDI BANDO

VEDI DOMANDA

VEDI NOTA CHIARIMENTI

VEDI ULTERIORE NOTA CHIARIMENTI

Martedì 22 Novembre 2016 08:58
 

Agevolazioni tariffarie idriche anno 2016

Stampa  E-mail 
Si avvisa la cittadinanza che fino al 30/11/2016 è possibile presentare richiesta per il
riconoscimento di un rimborso economico sui consumi sostenuti nel 2016 per la fornitura idrica
Sabato 19 Novembre 2016 10:51
 

Sostegno all'Inclusione Attiva (SIA)

Stampa  E-mail 

Sostegno all'Inclusione Attiva - SIA

Il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto col Ministero dell'Economia e delle Finanze, dara' avvio su tutto il territorio nazionale ad un programma di Sostegno all'Inclusione Attiva. Il SIA e' una misura di contrasto alla poverta' che prevede un sussidio economico alle famiglie svantaggiate con reddito ISEE inferiore o uguale a 3000 euro nelle quali siano presenti minorennipersone disabili o donne in stato di gravidanza accertato. A partire dal 2 settembre i cittadini interessati, in possesso dei requisiti richiesti, potranno presentare le domande, compilando apposita modulistica predisposta dall'INPS.

VEDI AVVISO PUBBLICO

VEDI BANDO

VEDI MODULO DOMANDA

Mercoledì 07 Settembre 2016 07:06
 

NOVITA' IN MATERIA DI IUC 2016

Stampa  E-mail 

NOVITA’ SUI TRIBUTI COMUNALI INTRODOTTE DALLA LEGGE DI STABILITA’2016

 

Si informa che la L. 28 dicembre 2015, n. 208 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” (legge di stabilità 2016) pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 30 dicembre 2015, ha introdotto alcune importanti novità in tema di tributi locali.

Di seguito si riportano quelle di maggiore interesse per i contribuenti in materia di tributi:

  1. Viene introdotta l’esenzione TASI per l'abitazione principale, come definita ai sensi dell'imposta municipale propria di cui all'articolo 13, comma 2, del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, con esclusione delle abitazioni classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (art. 1 c. 14);
  2. Nel caso in cui l'unità immobiliare sia detenuta da soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull’immobile che la destina ad abitazione principale, escluse le abitazioni classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, il detentore è esente, mentre il possessore versa la TASI nella percentuale stabilita dal Comune nel regolamento relativo all'anno 2015 (per il Comune di Calto la percentuale è stata stabilita nel 70%);
  3. Viene introdotta l’esenzione dall’IMU per i terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti e da imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola (art. 1 c. 10);
  4. Viene ridotta al 50% la base imponibile IMU e TASI per le unità immobiliari e relative pertinenze concesse in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale, fatta eccezione per quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, a condizione che:

-        il contratto sia stato registrato;

-      il comodante possieda un solo immobile in Italia e risieda anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso Comune in cui e' situato l'immobile concesso in comodato. Il beneficio si applica anche nel caso in cui il comodante, oltre all'immobile concesso in comodato, possieda nello stesso Comune un altro immobile adibito a propria abitazione principale, ad eccezione delle unità abitative classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;

-       venga presentata apposita dichiarazione IMU, secondo apposita modulistica e nei termini di scadenza previsti dalla normativa di riferimento (art. 1 c. 10);

  1. Per l'anno 2016, infine, sono stati bloccati gli aumenti dei tributi locali rispetto all’anno 2015, con esclusione della Tassa sui Rifiuti (art. 1 c. 26).

Eventuali ulteriori informazioni possono essere richieste all'Ufficio Tributi del Comune.

 

 

  

 

Venerdì 18 Marzo 2016 08:35
 
Pagina 1 di 4
Ulti Clocks content

Visitatori

 3 visitatori online
Tot. visite contenuti : 181293

Login

Calcolo IUC

CALCOLO IUC 2016

calcoloiuc2016

 

 

 

 

 

 

 

Ricerca

Sondaggio

Come siete venuti a conoscenza di questo sito?
 

Sito accessibile

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità

Conformità tripla_A